LE DOMANDE PIU’ FREQUENTI SULLA RESINA EPOSSIDICA: BOTTA E RISPOSTA

Gobbetto - Pavimenti e rivestimenti in resina / Articles  / LE DOMANDE PIU’ FREQUENTI SULLA RESINA EPOSSIDICA: BOTTA E RISPOSTA

LE DOMANDE PIU’ FREQUENTI SULLA RESINA EPOSSIDICA: BOTTA E RISPOSTA

 

  1. Cos’è la Resina Epossidica?

Con questo termine si indica un polimero costituito da due componenti, una base e un catalizzatore, che si solidifica con la sola aria una volta che si unisce a quest’ ultimo.

Per poter ottenere l’effetto solido è necessario tenere in considerazione le giuste proporzioni; le istruzioni di solito sono contenute sulla scatola.

 

  1. Perché usare i pavimenti in resina?

I pavimenti in resina sono adatti a qualsiasi tipo di ambiente, anche per quelli esterni come giardini, terrazze o campi sportivi. Questa tipologia di rivestimento, infatti, è altamente resistente agli agenti atmosferici e all’usura, motivo per il quale viene scelto anche per ambienti con passaggio frequente.

 

  1. In quanto tempo solidifica la resina?

Il tempo varia dalle 24 ore fino a 7 giorni dopo l’applicazione

 

  1. La resina solida si puo’ tagliare o forare?

La resina solida può essere lavorata con gli strumenti per il taglio come se fosse plastica dura

 

  1. La resina trasparente può’ essere colorata?

La resina trasparente si può colorare con i pigmenti, ovvero delle polveri naturali o artificiali o con delle sostanze semiliquide o liquide che permettono di creare la tonalità desiderata.

Le sostanze liquide sono inchiostri e colori, le sostanze semiliquide sono coloranti in pasta concentrati, mentre le polveri sono quelle che interferiscono meno con il processo di catalizzazione.

 

  1. Come si pulisce un pavimento in resina?

La resina è facile da pulire perché non è un materiale assorbente e non presenta fuga; è sufficiente, infatti, acqua tiepida e un panno. Nei casi di sporco ostinato si può aggiungere anche un detergente purchè neutro. Si sconsiglia l’uso di ammoniaca che potrebbe rovinare la superficie se lasciata agire nel tempo.

 

  1. La resina è impermeabile?

L’impermeabilità è una caratteristica che appartiene alla resina.

Il pavimento in resina è impermeabile e per questo viene utilizzato anche da strutture sportive o pubbliche, in particolare quelle dedicate agli anziani

 

  1. Si può abbellire il pavimento in resina con degli oggetti?

Il pavimento in resina può essere abbellito con l’inserimento di oggetti, purchè questi siano di basso spessore. E’ bene, inoltre, pulire con cura gli oggetti prima di incorporarli.

 

  1. Se un pavimento in resina è danneggiato, posso ristrutturarlo?

Un pavimento in resina si può riparare sia rinnovando lo strato di resina sia il trattamento in superficie; grazie a macchinari specifici è possibile rimuovere lo strato danneggiato e riapplicare i trattamenti donando nuova vita al pavimento.

 

  1. Posso mettere il riscaldamento a pavimento se scelgo la resina come rivestimento?

Grazie al suo spessore limitato, questo materiale si adatta perfettamente al passaggio di calore senza subire alcun tipo di danno.

Per questa esigenza, in particolare, Gobbetto propone la resina Dega Energy, una resina innovativa, completamente atossica con forti proprietà conduttive.

Applicata ad impianto di riscaldamento a pannelli radianti determina un risparmio energetico certificato del 20% circa.

Le proprietà metalliche del materiale trattengono il calore, essendo il pavimento conduttivo; rilascia il calore in maniera più lenta ed efficiente.

 

Alessandro sancassani